Le pentole in ceramica sono tossiche: è vero o no? Scopri tutte le caratteristiche!

0
243
pentole in ceramica tossiche pentola rossa

Pentole in ceramica tossiche? Qual è la realtà? Scopri tutti i dettagli in quest’articolo… Una delle questioni che viene dibattuta spesso riguardo alle pentole normalmente utilizzate per cucinare è quella relativa alla loro pericolosità per la salute dell’uomo.

Vuoi sapere se le le pentole in ceramica sono tossiche?

Questo è l’articolo giusto per te in quanto ti spieghiamo in cosa consistono quelle che vengono realizzate con l’utilizzo di questo materiale e quali sono le loro principali caratteristiche. Infine ti presentiamo quali sono le pentole in ceramica più adatte per cucinare. Qui ti consigliamo quali sono le pentole sicure per la salute e quali invece sono assolutamente da evitare perché contengono sostanze tossiche.

Ecco quali sono i motivi per cui una pentola è tossica

Pentole in ceramica tossiche: i principali tipi di pentole

pentole in ceramica tossiche cucinareSono moltissime le diverse tipologie di pentole che possono essere utilizzate per cucinare. In modo particolare una di quelle più diffuse è sicuramente la padella antiaderente. Questa è infatti, se ci pensi bene, una di quelle maggiormente utilizzate.

Una cosa importante da sottolineare è che a seconda di quale materiale si utilizza cambia la cottura dei cibi e quindi di conseguenza il gusto dell’alimento. Inoltre è fondamentale far presente il fatto che alcuni dei materiali utilizzati per i rivestimenti possono avere degli effetti nocivi sulla salute delle persone.

Le pentole in ceramica sono tossiche? Ecco quelle pericolose

Ma non è tutto, le principali problematiche che si possono riscontrare sono relative a precise tipologie in modo particolare per quanto riguarda le padelle antiaderenti. Queste infatti presentano diversi tipi di rivestimento. Quello ritenuto più pericoloso è il Teflon. Molti studi effettuati hanno dimostrato che in certe condizioni questo rilascia sostanze cancerogene che risultano nocive per la salute.

Un’altra tipologia che potrebbe risultare dannosa è quella in alluminio. Infatti questo materiale se entra in contatto con cibi acidi rilascia sostanze dannoso. Per questo motivo sono spesso rivestite di altri materiali come la ceramica.

E visto che hai digitato “pentole in ceramica tossiche”, vediamo i sistemi di cottura realizzati con questo materiale.

Le pentole in ceramica

Le pentole e padelle realizzate con un rivestimento in ceramica permettono di ottenere delle cotture ottimali impiegando meno acqua e condimenti e permettono di preservare tutte le qualità nutritive degli alimenti.

Inoltre per quanto riguarda la questione se le pentole in ceramica sono tossiche si può constatare come la maggior parte di quelle presenti sul mercato siano prodotte con un materiale sicuro. Cosa significa questo? Che non presentano sostante nocive e dannose per l’organismo. Si tratta appunto di un materiale che risulta poroso e atossico. Non subisce nessun deterioramento o corrosione se entra a contatto con cibi acidi.

Pentole in ceramica non tossiche: caratteristiche principali

Ma c’è di più, uno dei vantaggi principali della ceramica è rappresentato dal suo eccezionale potere antiaderente che consente di cucinare utilizzando la minor quantità possibile di condimenti o acqua. Inoltre hanno una lunga durata.

Una cosa importante è che risultano particolarmente delicate e possono rovinarsi a causa di urti. Infatti quando il rivestimento si scheggia la padella risulta inutilizzabile. In questo caso le pentole in ceramica sono tossiche. Infine non devono mai essere posizionate sul fuoco vuote. Infatti questa tipologia non ha bisogno di essere scaldata in quanto raggiunge in poco tempo temperature altissime.

Pentole in ceramica non tossiche: come pulirle

Quindi si deve prestare la massima attenzione durante il loro utilizzo e non solo. Infatti anche quando si procede alla loro pulizia è necessario adottare alcuni accorgimenti particolari. Il materiale in questione non deve essere assolutamente graffiato e quindi sono da evitare per questa operazione le spugne abrasive.

Molto importante è anche evitare il contatto con coltelli o altri oggetti taglienti. Quindi come risulta evidente non bisogna tanto lavarla dal cibo che rimane attaccato sul fondo ma prevenire le possibili incrostazioni. Per fare ciò bisogna evitare che aderiscano al fondo della padella.

Continuiamo quest’articolo che risponde alla domanda “pentole in ceramica tossiche” con le tipologie migliori da utilizzare!

Quale pentola in ceramica usare

Pensaci un attimo: oggi in vendita è possibile trovare tantissime tipologie differenti che presentano caratteristiche particolari. Il nostro consiglio è quello di acquistare le pentole in ceramica Zisha che puoi acquistare sul sito di Estraggo. Si tratta di un materiale naturale di origine asiatica che viene impiegato da millenni per la creazione di elementi utilizzati in cucina. È una tipologia di argilla che presenta delle particolari qualità ed ha un colore che tende al viola.

Una delle  principali caratteristiche di questo tipo di padelle è il fatto che risultano non tossiche. Dunque la risposta alla domanda riguardante il fatto se queste le pentole in ceramica sono tossiche è negativa. Un altro importante vantaggio derivante dal suo utilizzo riguarda la sua capacità di abbattere il livello del colesterolo presente nel cibo che viene cucinato.

Una particolarità interessante di questo materiale consiste nella presenza al suo interno di molti oligoelementi che sono disponibili all’organismo. La sua struttura porosa permette di conservare nel miglior modo possibile i sapori e il calore.

I modelli venduti

Inoltre le pentole Zisha sono disponibili in dimensioni diverse. Infatti sono presenti tre diverse casseruole. Due di queste misurano 16 cm di diametro mentre l’altra è da 22 centimetri. Le due più piccole si differenziano per la presenza del manico su una di queste. Inoltre è possibile acquistare anche una tajine. La conosci? È la tipica pentola marocchina ed ha un diametro di 22 centimetri che permette di esaltare i sapori del cibo.

Infine viene venduto anche un sistema di cottura automatica. Si tratta appunto di due pentole che lavorano a bassa temperatura e permettono di preservare le qualità nutrizionali dell’alimento.

pentole in ceramica tossiche mangiareLe pentole in ceramica di Siqur Salute sono quindi degli utensili non comuni che consentono di cucinare in un modo che permette di mantenere invariata la qualità del cibo. Altro che pentole in ceramica tossiche, anzi! E, cosa molto importante, ne preservano le caratteristiche nutrizionali. Per approfondire la tematica relativa  alle qualità nutritive degli alimenti e come poterle preservare ti inviamo a leggere anche l’articolo dedicato a come funziona un estrattore.

Pensavi che fosse finita qui? Assolutamente no! Un’altra caratteristica molto interessante consiste di queste pentole è che consentono di cucinare a temperature che arrivano addirittura fino ai quattrocento gradi centigradi!

Dopotutto, come hai potuto osservare, sono moltissime le tipologie di pentole e padelle che possono essere utilizzate per cucinare. Non tutte però sono sicure in quanto possono rilasciare delle particolari situazioni sostanze che risultano estremamente nocive per la salute delle persone. Quindi la risposta al quesito se le pentole in ceramica sono tossiche è negativa se vengono mantenute in buone condizioni.

Ti è piaciuto quest’articolo dedicato alle pentole in ceramica tossiche? Allora continua a seguirci… Ti consigliamo di leggere anche l’articolo dedicato alle ricette con le pentole in ceramica!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here