Latte di mandorla con estrattore: come prepararlo

0
165
latte di mandorla con estrattore

Sei anche tu un amante del buon cibo preparato in casa? Mettiti comodo e leggi questo interessante articolo che ti spiega, punto per punto, come fare una bevanda deliziosa: latte di mandorla con estrattore. Cosa ti serve per preparare un buon latte in casa propria? Mandorle, acqua, dolcificante naturale e ovviamente… un estrattore di succo a freddo! Sei pronto? Bastano circa 10 minuti per preparare un’ottima bevanda, salutare e fresca.

Proprietà benefiche del latte di mandorla

Il latte di mandorla rientra a pieno titolo nella categoria dei latti vegetali, così definiti per il loro colore biancastro e perché a base vegetale. Il latte vegetale può essere preparato a casa grazie ad una ricetta semplice e veloce! Quest’ultimo, inoltre, pur essendo bianco come il latte (beige per la precisione), non contiene lattosio.

latte di mandorla con estrattore mandorle

Questo fa sì che possa essere usato nelle diete da coloro che hanno problemi di intolleranze alimentari o nelle ricette vegane e vegetariane.

Noi vi consigliamo di usarlo non solo in questi casi. Perché? Be’, contiene proprietà benefiche per tutti e, rappresenta quindi, il sostituto perfetto del latte vaccino.

Il latte di mandorla, povero di calorie, non contiene né lattosio né colesterolo e si conserva a lungo. È utile sia per i muscoli che per la pelle e, grazie al suo basso contenuto di carboidrati, non favorisce l’aumento e la concentrazione di zuccheri nel sangue. Ancora, il latte di mandorla è un perfetto e naturale antiossidante ed è ricco di sostanze nutritive, fibre e importanti vitamine, quali:

  • Calcio

  • Selenio

  • Zinco

  • Potassio

  • Fosforo

  • Vitamina E

  • Ferro

  • Magnesio

  • Manganese.

Ma non è tutto… al suo interno è possibile trovare tutte le sostanze che favoriscono il metabolismo e la giusta digestione. Risulta però evidente che le qualità insite nel latte di mandorle siano particolarmente apprezzabili quando questa bibita viene prodotta in casa e non acquistata in un qualsiasi supermercato. Perché? Per il semplice fatto che le bevande che si trovano in commercio sono generalmente piene di zuccheri, conservanti e sostanze che la rendono meno salutari.

Preparare il latte di mandorla con estrattore a casa

È possibile preparare il latte di mandorla con estrattore a casa? La risposta alla tua domanda è sì! Grazie all’estrattore di succo, preparare un ottimo e salutare latte di mandorla è semplice e veloce.

Per preservare al meglio le qualità nutritive delle mandorle è però importante usare un estrattore di succo a freddo, come Estraggo Easy, ideale per l’uso domestico. Semplice da usare e pulire, è il tuo migliore alleato in cucina per realizzare in poco tempo e in maniera del tutto sicura il tuo latte… Quando e come lo desideri!

Considera questo… l’estrattore a freddo consente di preservare al meglio gli acidi grassi presenti all’interno delle mandorle che sono molto sensibili al calore. Per tale motivo, il processo di spremitura a freddo non solo è consigliato ma rappresenta anche l’unico modo per conservare i nutrienti che si trovano all’interno di questo prezioso seme.

La ricetta del latte di mandorla con estrattore

Ingredienti

La ricetta del latte di mandorla è molto semplice e richiede pochi ingredienti naturali:

  • 200 g di mandorle

  • 1 litro di acqua

  • dolcificante naturale q.b.

Un consiglio: quando acquisti le mandorle opta, se possibile, per quelle non pelate e non tostate, o scegli, ancor meglio, quelle Bio. Il motivo è semplice e risiede nel desiderio di avere per sé mandorle crude ad alto livello nutritivo. Chiaramente la scelta è personale, e per maggiore comodità puoi anche optare per un prodotto già spellato con un valore nutritivo diverso.

Preparazione del latte di mandorla con Estraggo Easy:
  • Lascia per una notte le mandorle in acqua

  • Scola le mandorle e mettile in un recipiente con 1 litro d’acqua pulita

  • Versa le mandorle e l’acqua all’interno dell’estrattore utilizzando il filtro a fori piccoli

  • Recupera il residuo ottenuto e versalo nuovamente dentro l’estrattore e aggiungi un po’ d’acqua

  • Dolcifica a tuo piacimento.

Finito? Sì! Come hai visto preparare il latte di mandorla con l’estrattore è molto semplice! Adesso con la stessa procedura puoi preparare a casa tua anche il latte di anacardi. O, se preferisci, un’altra gustosa ricetta, come quella del latte di riso fatto in casa con l’estrattore! Se ti è possibile bevi il tuo latte appena fatto, affinché i suoi nutrienti non vengano alterati, altrimenti conservalo in frigorifero per massimo uno o due giorni.

latte di mandorla con estrattore

Latte di mandorla: un sapore unico

Ecco un’altra cosa che devi assolutamente sapere prima di gustarti il tuo nutriente latte fatto in casa! Se non hai mai bevuto il latte di mandorle casalingo, perché lo hai sempre acquistato al supermercato, ricorda che il sapore tra quello estratto e quello confezionato, quindi acquistato fuori, è chiaramente diverso.

Il latte di mandorla, infatti, si caratterizza per un gusto decisamente delicato, a confronto con quello che si trova nei supermercati, che generalmente si presenta più zuccherato e diluito al contempo. Il sapore di quest’ultimo è deciso e spesso, all’interno degli esercizi commerciali, è venduto insieme ad altri ingredienti, quali vaniglia o cioccolato.

Latte di mandorla: usi alternativi

Il latte di mandorla non è soltanto una bibita vegetale e dissetante. Ideale per la colazione o per uno spuntino fresco, dopo averlo preparato è possibile sfruttare il latte come base per altre bevande golose come la cioccolata calda, il golden milk o uno smoothie estivo.

Ma non è tutto… grazie alla sua insita versatilità, prova ad usarlo per preparare un budino tradizionale o un budino di chia, o per i più golosi, che non vogliono rinunciare a nulla, per la preparazione di pancake vegani e torte. Che dire? Il latte di mandorle è semplicemente delizioso!

Sapevi che il latte di mandorla è usato in cucina ma anche per la realizzazione di cosmetici? Ebbene sì! Per sfruttare al massimo le sue innumerevoli proprietà, in commercio è possibile trovare sia lo shampoo che numerose creme a base di latte di mandorle, idratanti, rigeneranti e soprattutto lenitive.

Che fare degli scarti del latte di mandorla?

Quando prepari il latte di mandorla con estrattore è inevitabile che, all’interno del contenitore, si accumulano degli scarti. Chiaramente, solo alcuni scarti degli estratti preparati possono essere utilizzati e quelli del latte di mandorla sono molto preziosi. Quindi, nessuno spreco: non buttarli! Puoi ad esempio mangiarli a colazione insieme a un po’ di frutta e allo yogurt o realizzare tante altre ottime e golose ricette con gli scarti!

Speriamo che questo articolo ti sia piaciuto. Adesso sai come ottenere del buon latte di mandorla con estrattore in pochi minuti e con poco dispendio di energie! Cerca altre ricette sul nostro blog da realizzare facilmente con il nostro estrattore e seguici per scoprire altre curiosità e informazioni utili.

E una volta pronto, perché non provi questa deliziosa torta al latte di mandorla?

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here