Scopri i segreti del germogliatore: ti sveliamo come funziona!

0
299
germogliatore come funziona germogli

Si sente tanto parlare del germogliatore ma come funziona? Continua a leggere per scoprire tutti i dettagli visto che hai digitato “germogliatore come funziona”…

Il germogliatore è una apposita apparecchiatura che serve a far germogliare i semi. Per un consumo che costituisce una vera risorsa per la salute. Ma non è finita qui… Scopri tutto su quest’elettrodomestico!

Cos’è un germogliatore di semi

Il germogliatore di semi è un elettrodomestico che viene utilizzato per far germogliare i semi di svariate piante. È uno strumento di facile utilizzo, che va tenuto alla luce ma non a quella diretta del sole, e che non necessita di particolari attenzioni. Sicuramente stai già pensando che è comodo, vero?

Alla sua base è posto un contenitore che va riempito d’acqua, su cui poggiano i vassoi, che vanno riempiti – di volta in volta – dei semi prescelti da far germogliare. Basta attivare la macchina, che farà (pensa un po’!) tutto da sola. La presenza di numerosi cassetti consente di differenziare il processo, utilizzando anche semi diversi.

Ogni sezione dell’apparecchio è poi forata, per permettere così la libera circolazione dell’aria a suo interno. Cosa evita questo? Che si formino muffe che comprometterebbero l’intero “raccolto”. Sul mercato sono presenti attualmente svariati modelli, ma di solito sono realizzati in plastica, terracotta o ceramica, e si distinguono in automatici e manuali. Ma esistono anche vasi e sacchetti germogliatori. Ovviamente questi ultimi non sono pratici come il germogliatore automatico…

Germogliatore come funziona: modi d’uso

germogliatore come funziona ciotolaNon sempre devi mettere in ammollo preventivamente i semi prescelti da inserire nel germogliatore. Come mai? Perché esistono sistemi che utilizzano direttamente l’acqua nel loro funzionamento. Dopo circa 4-5 giorni, non appena i germogli sono pronti, questi vanno conservati in frigorifero – per un periodo non superiore ai 5 giorni. Ricordati una cosa: evita sempre di congelarli.

Un altro consiglio da tenere a mente è quello di non prolungare eccessivamente il processo di crescita dei germogli. Il rischio è, infatti, quello che perdano il loro sapore originario e le sostanze nutritive da essi contenute. Si possono, ovviamente, far germogliare tutti i semi che desideri: dai semi di soia ai fagioli, dai piselli ai broccoli, dalle cipolle alle lenticchie…

Germogliatore come funziona: il valore salutare dei semi germogliati

Utilizzando un germogliatore è possibile disporre di semi crudi che, una volta sottoposti al processo di germogliazione, diventano estremamente digeribili. E soprattutto: ricchi di vitamine e amminoacidi essenziali. La germogliazione, infatti, attiva nel seme la trasformazione delle proteine e dell’amido contenuti in sostanze più digeribile e quindi assimilabili dal nostro organismo.

A ciò si aggiunge il naturale apporto di vitamina A, insieme ai sali minerali. Inoltre, i germogli hanno un sapore più gradevole e delicato rispetto ai semi. E si possono consumare crudi o cotti, da soli o insieme ad altri ingredienti. Magari impiegandoli in saporite quanto salutari ricette.

Germogliatore come funziona: i tipi di germogliatore

Il vaso germogliatore

Si tratta di un semplice vaso di vetro, dotato di un tappo con retina metallica che consente la fuoriuscita dell’acqua. Occupa uno spazio ridotto, ed è quindi collocabile ovunque, ma consente di far germogliare solo un tipo di seme per volta. Uno svantaggio senz’altro da non sottovalutare.

Il sacchetto germogliatore

Prodotto con tessuto naturale – di solito lino o canapa – il sacchetto germogliatore dà vita a un ambiente umido, riparato dalla luce diretta. Il risultato? Agevola la germogliazione di legumi e cereali. È dotato di grande traspirabilità, quindi evita l’insorgere di muffe all’interno.

Germogliatore di plastica a vaschette

L’apparecchio è suddiviso in vaschette, consentendo il germogliare di semi differenti nello stesso momento. Inoltre, è dotato di sistema drenante dell’acqua, che evita ristagni e muffe.

Germogliatore in terracotta

Denominato “terra di siena”, è costituito interamente in terracotta, ed composto da quattro scomparti impilabili e orizzontabili per tenere al buio o alla luce i semi quando necessario.

Germogliatore come funziona: quale scegliere?

Abbiamo visto cos’è un germogliatore di semi, come funziona e con quale funzionalità. Ma vogliamo aggiungere a queste indicazioni anche un consiglio sul tipo di germogliatore da scegliere. Che può cadere su un germogliatore automatico, che offre notevoli vantaggi rispetto a quelli delle altre categorie. Vediamo quali…

Primo fra tutti l’innaffiamento automatico, che evita la manutenzione continua del processo e che, inoltre, mette al riparo dalla formazione di muffe. Purtroppo si possono creare anche in relazione a un errato dosaggio delle quantità d’acqua utilizzate.

Ricorda, a questo proposito, che alcuni tipi di semi, come ad esempio il fieno greco, i cereali, la soia e le lenticchie, ma anche il grano saraceno e il girasole, hanno un’elevata necessità d’acqua. Ecco perché risulta imperativo regolarla e garantirla ai semi nella maniera ideale.

Il germogliatore ideale, inoltre, deve essere in grado di apportare in maniera stabile ed equilibrata anche il quantitativo di luce, la cui gradazione è vitale per il corretto sviluppo dei semi.

Germogliatore come funziona: Germoglio

Un esempio ad hoc è Germoglio, il germogliatore automatico di Estraggo. Questo modello è completamento automatico, e di facile utilizzo. Per il suo funzionamento, infatti, è necessario semplicemente aggiungere acqua, che sarà dispensata in autonomia ai germogli. E poi semi, per ottenere germogli freschi e biologici in un lasso di tempo di 3-5 giorni. Soddisfacendo ogni volta il fabbisogno settimanale di un nucleo famigliare di 4 persone.

2 programmi

L’apparecchio è dotato di due programmi: un ciclo con innaffiatura ogni 30 minuti, e uno da 4 ore. Rispettivamente dedicati alla maggior parte dei semi o a quelli mucillagionsi (per esempio il lino e il crescione). Germoglio è realizzato in materiale plastico BPA Free, quindi privo di sostanze tossiche, fa tutto da solo. Devi solo aggiungere l’acqua e provvederà lui a innaffiare i semi durante il germogliamento.

È caratterizzato da un basso consumo di energia (15w) e nessuna vibrazione. Consente di coltivare quattro diversi tipi di germoglio in contemporanea, e ha caratteristiche adatte anche a semi di:

  • broccoli
  • erba medica
  • ravanelli
  • fieno greco
  • trifoglio rosso
  • cavolo
  • cipolle e
  • girasole.

germogliatore come funziona semi

È quindi un prodotto d’alta qualità, che garantisce una fornitura di germogli freschi sicura tutto l’anno. E che, soprattutto, si inserisce a pieno titolo in quella lista di elettrodomestici la cui utilità va di pari passo con la grande capacità di fornirci alimenti ricchissimi di elementi nutritivi preziosi. Uno straordinario ausilio per la salute del nostro organismo, non credi?

Ora sai proprio tutto sul germogliatore e come funziona! Continua a seguire il nostro blog per tanti altri consigli…

Nel frattempo, ti lasciamo con un articolo che ti sarà di sicuro utile: “Semi per germogliatore: quali usare e quali sono le proprietà nutritive”.

Ti consigliamo di guardare anche questo video per scoprire come usare i germogli di soia…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here