Frutta e verdura senza nichel: scopri cosa mangiare

0
94
frutta e verdura senza nichel

Sei intollerante al nichel e vorresti sapere quale frutta e verdura senza nichel poter mangiare tranquillamente e senza alcun rischio?

In effetti le reazioni a questo metallo pesante non sono da sottovalutare, in quanto possono coinvolgere l’apparato gastrointestinale e la pelle.

Proprio per evitare le spiacevoli conseguenze di reazioni allergiche al nichel, è essenziale sapere che tipo di alimentazione seguire ed evitare alimenti che lo contengono, frutta e verdura comprese.

Il nostro intento è quello di fornirti alcune indicazioni utili su cosa mangiare, specificando che in realtà non esistono cibi completamente privi di nichel.

Per quanto riguarda la frutta puoi mangiare fragole, mele, agrumi, ribes mentre tra le verdure sono consigliate la lattuga canasta, le melanzane, i peperoni, il radicchio ed altre che a breve ti elencheremo.

Non ti resta che continuare la lettura per scoprire cosa mangiare e quali alimenti evitare, specie se nella tua dieta quotidiana sei solito includere in modo particolare le verdure e la frutta…

Magari potresti anche pensare di prepararti degli ottimi succhi fatti in casa, acquistando un estrattore professionale da tenere sempre a portata di mano.

Sei pronto? Allora andiamo avanti con tanti consigli sulla frutta e verdura senza nichel!

Qualche accenno sul metallo presente negli alimenti

Quando si parla di nichel, ci si riferisce ad un metallo simile al ferro che viene introdotto nel nostro organismo attraverso vari alimenti.

Si tratta di un elemento che ha una certa importanza dal punto di vista biologico, lo sapevi? E questo vuol dire che la sua introduzione nei cibi è fondamentale.

Ma attenzione, perché questo non significa che si è costretti ad assumerne il più possibile, anzi… ne bastano piccole quantità.

E vogliamo rivelarti un’altra informazione importante, di cui probabilmente finora non eri ancora a conoscenza…

Il nichel si trova nei vari alimenti sotto forma di costituente biologico e di inquinante, quindi, presta particolare attenzione a quelli del secondo gruppo, presenti in particolar modo in:

  • Grassi
  • Oli idrogenati
  • Prodotti lavorati in modo industriale

Frutta e verdura senza nichel: esistono davvero?

A questo punto ti sarà ben chiaro che il nichel è un elemento molto presente nella nostra vita…

Lo si trova praticamente dappertutto:

  • Nei cibi
  • Negli utensili da cucina
  • Nell’acqua del rubinetto

Le reazioni che può provocare il nichel sono davvero parecchio fastidiose. Si va dal semplice prurito a dermatiti vere e proprie, gonfiori addominali, stanchezza ed altri sintomi anche più gravi.

Se pure tu sei intollerante ad esso sicuramente lo saprai, giusto?

Ma ci teniamo a dirti che in realtà trovare un alimento assolutamente privo di questo elemento chimico è praticamente impossibile.

Devi sapere, infatti, che è presente nel suolo, nell’aria e nell’acqua ed in quantità variabili, quindi, anche nella frutta e nella verdura.

Anzi, sono proprio queste ultime che spesso contengono tracce di nichel a causa di terreni inquinati, delle piogge contenenti polveri sottili e smog, di antiparassitari utilizzati per la coltivazione.

Sai cosa ci fa capire tutto questo? Che la quantità del metallo presente in esse dipende principalmente dal modo in cui sono trattate, da dove vengono coltivate e dalle stagioni in cui si producono.

Ma non preoccuparti, perché questo non vuol dire che non potrai mangiare in assoluto alcun frutto o vegetale…

Ce ne sono tanti che ne contengono in minima quantità: continua a leggere e scopri subito la frutta e verdura senza nichel!

Frutta e verdura priva di nichel: quelle con una quantità ridotta

Iniziamo ad elencarti alcuni frutti che puoi continuare a mangiare, pur essendo intollerante al nichel.

Frutta con basso contenuto di nichel

  • Arance
  • Ribes
  • Mandarini
  • Fragole
  • Mele
  • Banane
  • Albicocche
  • Ananas
  • Melone

Gli ultimi 5, però, sono da consumare con moderazione!

Per quanto riguarda tutti gli altri tipi di frutta, ti consigliamo di mangiarne pochi o, se riesci, di evitarli completamente e sai per quale motivo?

Più nichel si deposita nel tuo organismo, più spiacevoli saranno i disturbi a cui potresti andare incontro.

Verdura con basso contenuto di nichel

Ed ora passiamo alle verdure che puoi consumare senza problemi nella tua alimentazione quotidiana, ricordandoti che è importante acquistare quelle di provenienza certa.

Trovare un buon contadino che non utilizza concimi industriali e te le fornisca sarebbe una vera fortuna!

Ecco per te un’altra breve lista da annotare e tenere sempre vicino, anche quando ti verrà la voglia di prepararti un buon estratto di verdure oppure a base di frutta a casa tua.

Vediamo quali sono:

  • Finocchi
  • Songino
  • Scarola
  • Radicchio rosso
  • Melanzane
  • Peperoni.

Invece il cavolfiore, le carote, i cavoli, la lattuga, la zucca e le zucchine vanno mangiate con più moderazione.

Il tuo specialista ti avrà certamente consigliato di ridurre drasticamente il consumo di verdure come asparagi, carciofi, cipolle, fagiolini, pomodori, sedano e spinaci, vero?

Almeno per un certo periodo questi ultimi alimenti è meglio tenerli alla larga dalla tua tavola, per poi reintrodurli gradualmente ed in quantità limitata.

Anche i legumi vanno mangiati con moderazione e preferibilmente freschi!

E per quanto riguarda le patate, tanto utilizzate nella dieta mediterranea? In questo caso ti consigliamo di mangiarle senza buccia e non troppo spesso.

Oramai avrai ben compreso che non si può parlare in modo assoluto di frutta e verdura senza nichel, ma di alimenti che ne contengono poco ve ne sono diversi tra cui scegliere.

Ti consiglio di leggere anche l’articolo “Dieta degli Alimenti senza Nichel per Dimagrire”. Qui potrai trovare altri interessanti consigli riguardanti tutti i cibi privi (o quasi) di nichel, che non riguardano esclusivamente frutta e verdura, ma anche altri tipi di alimenti.

Frutta e verdura senza nichel: consumala in modo alternativo

All’inizio ti abbiamo suggerito di consumare frutta e verdura senza nichel anche sotto forma di succhi ed estratti da preparare a casa tua, ricordi?

Sai perché ci teniamo in modo particolare a tale suggerimento?

Il motivo è molto semplice… se sceglierai tali alimenti in modo accurato ed utilizzerai l’estrattore per trasformarli in veri e propri succhi vivi, beneficerai di tanti altri vantaggi per la tua salute!

In tal modo, infatti, sia la frutta che la verdura conserveranno intatte tutte le proprietà benefiche che contengono (vitamine, fibre, etc.).

Speriamo di averti fornito tante informazioni utili per organizzare la tua dieta a base di frutta e verdura prive di nichel

Nel frattempo scopri anche quali utensili utilizzare in cucina per liberarti dalla presenza del nichel il più possibile.

Ma potrebbe interessarti anche sapere quali sono gli alimenti ricchi di magnesio e zinco. Allora buona lettura!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here