Come conservare gli omogeneizzati di frutta fatti in casa alla perfezione

0
189
come conservare gli omogeneizzati di frutta fatti in casa mamma con bambino

Non sai come conservare gli omogeneizzati di frutta fatti in casa? Questa guida fa proprio al caso tuo: leggi l’articolo per scoprire le tecniche migliori per una conservazione ad hoc!

Conservazione ad hoc degli omogeneizzati

In questa guida ti spiegheremo quanto sia semplice e veloce riporre, in maniera sicura, questo alimento sano e bilanciato per i bimbi. Basta un estrattore a freddo, frutta fresca di stagione, ricca di importanti vitamine, e tanta voglia di cucinare per i propri piccoli!

Come conservare gli omogeneizzati di frutta fatti in casa: l’importanza degli omogeneizzati

Gli omogeneizzati di frutta fatti in casa con ingredienti freschi, ricchi sostanze nutritive, sono un’alternativa preferibile a quelli acquistati al supermercato. Da una parte consentono di risparmiare da un punto di vista puramente economico… E dall’altra? Ti permettono di dare al tuo bambino un alimento genuino, con frutta da te accuratamente selezionata.

Come risaputo dalle mamme, queste puree casalinghe permettono ai bambini di provare e sperimentare sapori diversi, contribuendo in maniera decisiva a sviluppare, in un senso o in un altro, il loro gusto. Nessuno mette in dubbio che siano preparati e controllati con cura – le leggi al riguardo sono molto severe, soprattutto in Italia – ma sono comunque piatti pronti e se hai mai provato ad assaggiarli, ti sarai accorta che il loro sapore non varia molto. Per questo, ti consigliamo di preparare in casa gli omogeneizzati, così da avere:

  • una maggiore possibilità di variare, perché diciamocelo, per quanto ampia la scelta di omogeneizzati sul mercato rimane limitata.
  • la possibilità di educare meglio al gusto il tuo bambino, perché come dicevamo prima gli omogeneizzati industriali sembrano avere tutti lo stesso odore e sapore.
  • un maggior controllo degli ingredienti. Negli omogeneizzati industriali è difficile escludere del tutto la presenza di oli, amidi e altri additivi. Prepararli con le proprie mani invece, permette di miscelare gli ingredienti in modo semplice e più trasparente.

come conservare gli omogeneizzati di frutta fatti in casa vaso di frutta

Conservazione in frigo: da consumare in giornata

Al fine di mantenere inalterate le loro proprietà nutritive, risulta però di grande importanza capire bene come conservare gli omogeneizzati di frutta fatti in casa. La conservazione, infatti, se eseguita correttamente evita che all’interno dell’alimento preparato possano proliferare batteri nocivi per la salute.

Come abbiamo detto prima, la conservazione è importante. Questa può avvenire in due modi. La prima che prendiamo in considerazione è la conservazione in frigo. In questo caso è necessario acquistare, innanzitutto, dei vasetti in vetro con chiusura ermetica. Dopo aver versato l’omogeneizzato preparato all’interno del contenitore, è importante riporlo in frigorifero e farlo raffreddare. Se pensi di consumare la purea di frutta fatta in casa in giornata, puoi tranquillamente riscaldarla a bagnomaria prima di darla al piccolo.

Ricorda però che questo tipo di conservazione degli omogeneizzati di frutta va bene per un massimo di 24 ore. Se restano per più tempo? In tal caso è possibile che l’alimento si guasti e non sia più buono da dare al bambino.

Conservazione in congelatore: medio-lungo termine

Ecco un’altra cosa… ovvero il secondo metodo di conservazione. Questo seconda opzione ti permette di conservare gli omogeneizzati di frutta per un periodo più lungo di tempo. In questo caso sarà tua cura riporli in freezer, senza però eccedere nei tempi di conservazione. Prima di congelarli, è importane non sottovalutare due elementi:

  • La scelta adeguata del contenitore: vaschetta da congelamento o vasetti (riciclo di qualche omogeneizzato comprato in passato)

  • Il sottovuoto. Dopo aver riempito i vasetti con l’omogeneizzato, falli raffreddare in maniera naturale, chiusi e messi sottosopra, per circa venti minuti.

Portate a termine queste operazioni puoi procedere con la conservazione dei vasetti in congelatore… Con la consapevolezza che gli alimenti preparati non rischiano in alcun modo di essere contaminati da organismi patogeni! Mi raccomando: non dimenticare che l’omogeneizzato di frutta fatto in casa non va scongelato a temperatura ambiente. Come si fa? Basta metterlo in un altro contenitore e riporlo in frigorifero (o all’interno del microonde) e aspettare che il processo avvenga gradualmente.

Come preparare gli omogeneizzati di frutta fatti in casa

Per dare da mangiare al tuo bambino un prodotto sano ed equilibrato, non basta comprendere come conservare gli omogeneizzati di frutta fatti in casa… Ma è altrettanto importante scegliere frutta fresca di stagione e prepararli in maniera adeguata. Ad oggi tra i numerosi fedeli compagni di avventura in cucina, spiccano per qualità e migliore conservazione delle proprietà nutritive contenute nella frutta (e anche nella verdura), gli estrattori di succo a freddo.

Lascia che ti spieghiamo! Nel pieno rispetto della crescita dei bambini e del loro sviluppo psico-fisico sempre più mamme scelgono prodotti controllati, di provenienza certificata, in grado di offrire al corpo e alla mente le sostanze nutritive di cui necessitano quotidianamente. È sufficiente? In parte.

Come si può, infatti, essere sicuri che il bambino riesca da assorbire queste sostanze contenute nella frutta e nella verdura? Sappiamo che le centrifughe purtroppo non garantiscono risultati ottimali. Allora? La risposta è una: semplicemente estraendole!

L’estrattore di succo a freddo

Il principio su cui si basa il funzionamento dell’estrattore di succo a freddo è proprio questo: mantenere inalterate le caratteristiche nutrizionali degli alimenti. Come? Letteralmente spremendoli, affinché possano risultare ricche di vitamine e di enzimi, elementi di grande importanza per il mantenimento di un’alimentazione sana e corretta.

Aspetta, c’è dell’altro! Questo importante elettrodomestico, conosciuto con il nome di Estraggo Easy, ideale per uso domestico, è la soluzione che fa per te. Perché? Per il semplice fatto che è l’unico elettrodomestico che ti dà la certezza di poter preparare omogeneizzati di frutta per il tuo bambino ricchi di sostanze nutritive necessarie al suo sviluppo, in modo del tutto naturale.

Il suo funzionamento è semplicissimo ed è a prova di pargolo. Scegli la frutta che desideri per il tuo omogeneizzato e privala, se necessario, dal nocciolo. Non preoccuparti, invece, se all’interno del frutto sono presenti semi più o meno piccoli. A questo punto, taglia in maniera grossolana la frutta e inseriscila all’interno dell’estrattore.

come conservare gli omogeneizzati di frutta fatti in casa bottiglie

Basta inserire il filtro giusto e il gioco è fatto!

Assicurati che all’interno del tuo Estraggo Easy sia inserito il filtro a fori larghi. È l’ideale non solo per gli omogeneizzati ma anche per passate di verdura e succhi più densi. Bene, adesso aspetta che faccia lui il suo lavoro, mentre tu goditi pure qualche minuto di meritato riposo. E dopo aver preparato con cura la purea per il tuo bambino? Non ti resta che mettere in pratica quanto detto sul come conservare gli omogeneizzati di frutta fatti in casa!

Se invece vuoi preparare altre prelibatezze come succhi di frutta, di verdure e il latte di cereali (mandorle, riso, avena, miglio, quinoa, ecc.), allora ti consiglio di leggere questo interessante articolo: dedicato a quale filtro dell’estrattore usare per le ricette e metterle subito in pratica!

Se quanto hai letto sull’argomento come conservare gli omogeneizzati di frutta fatti in casa, ti è piaciuto continua a seguirci sul nostro blog… Abbiamo ancora in serbo per te tantissime novità e ricette da fare a casa, da sola o in compagnia!

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here