Capelli ricci: come trattarli? Ecco la soluzione

0
1049
capelli ricci come trattarli ragazza

La domanda di oggi è: “Capelli ricci come trattarli?”. Prendersene cura in maniera corretta è molto semplice. È importante innanzitutto proteggerli dagli agenti atmosferici e trattarli con prodotti naturali, magari preparati in casa, per evitare di stressarli. Vediamo come fare nel dettaglio…

Capelli idratati, capelli felici

I capelli ricci, per loro stessa natura, hanno la tendenza ad alzarsi dalla cute e ad avere, quindi, un minore contatto con il sebo presente sul cuoio capelluto. Non vi è dubbio, inoltre, che tendono più facilmente a spezzarsi e a divenire secchi. Per evitare tutto questo è intanto opportuno sottrarli a fonti eccessive di calore.

Cosa vuol dire? Vuol dire per prima cosa controllare che la temperatura dell’acqua con cui li lavi non sia troppo alta e non riscaldare eccessivamente gli ambienti in cui stai quotidianamente. In secondo luogo ti consiglio di non sottoporli, da vicino, al getto spesso troppo caldo del fon.

C’è di più! L’alcool e il cloro della piscina sono ulteriori elementi che influiscono sulla secchezza dei capelli. Poni quindi molta attenzione ai componenti dei detergenti con cui tratti la tua chioma. Anche se oggi vi sono numerosi prodotti in commercio, venduti come “prodotti naturali”, per il trattamento dei capelli ricci, è sempre consigliabile usufruire di prodotti realmente naturali.

Capelli ricci come trattarli: ti sveliamo un segreto…

Poche persone sanno che i semi celano in sé importanti proprietà nutritive, perfette per i capelli ma anche per il corpo, come ad esempio per sconfiggere la buccia d’arancia. Dai semi, infatti, è possibile ricavare un olio che rappresenta ad oggi il miglior rimedio naturale per il tuo benessere.

Si tratta di una soluzione semplice, che tu stesso puoi preparare a casa in pochissimi minuti. Con una grande certezza: quella di usare un prodotto homemade naturale! Ecco che migliorare la salute e, di conseguenza, la bellezza dei tuoi capelli e del tuo corpo è possibile in poche mosse… e risparmiando!

In che modo? Utilizzando due oli naturali fantastici per la cura della tua chioma:

  • l’olio di semi di lino
  • l’olio di semi di papavero.

Capelli ricci come trattarli: olio di semi di lino

L’olio estratto dai semi di lino è considerato un rimedio naturale tanto antico quanto utile allo scopo prefissato: prendersi cura dei capelli, dalle radici fino alle punte. Il cosiddetto Linum Usitatissimum, appartenente alla famiglia delle Linaceae, ha in sé numerose virtù benefiche ideali per nutrire a fondo i capelli.

capelli ricci come trattarli olio di lino

C’è di più. I semi di lino contengono un’elevata percentuale di omega 3 e ferro, rientrando a pieno titolo tra i più importanti semi oleosi ricchi di ferro. Tra le altre sostanze necessarie alla salute ricordiamo:

  • potassio, rame e zinco

  • proteine

  • vitamine B1, B2, E ed F

  • fosforo

  • selenio

  • ferro.

L’olio di semi di lino, inoltre, è ricco di acido linolenico, sostanza principale alla quale si attribuiscono le migliori proprietà di questo olio. I suoi effetti benefici sui capelli sono innegabili e diversi, così riassumibili:

  • dona ai capelli ricci sia la giusta idratazione che la necessaria elasticità
  • protegge il capello: dalla base fino alla parte più estrema
  • previene la formazione di doppie punte
  • rende il trattamento dei capelli più semplice
  • i capelli ricci sono più facilmente districabili.

Capelli ricci come trattarli: olio di semi di papavero

Ecco un’altra cosa che forse non sai: i semi di papavero sono un vero toccasana per i tuoi capelli ricci. Ecco un’altra soluzione al quesito iniziale, capelli ricci come trattarli. È importante sapere che questi semi sono un’ottima fonte di acidi grassi insaturi e di minerali che svolgono un effetto rinforzante. Possono, infatti, risolvere fastidiosi problemi estetici come la forfora e favorire la risoluzione di problemi, come la perdita e l’indebolimento dei capelli.

L’olio dei semi di papavero, ancora, dona elasticità alla fibra capillare, riducendo in maniera significativa l’indesiderato effetto crespo. Vuoi ricci perfetti? Ecco che il papavero ti permette di plasmare facilmente i tuoi ricci: li lascia lucenti e perfettamente definiti. La chioma, infatti, non solo preserva meglio la piega, ma regge anche in presenza di una maggiore umidità nell’ambiente in cui ti trovi.

Capelli ricci come trattarli: olio di semi di lino e papavero fatto in casa

Come abbiamo detto, nell’argomento capelli ricci come trattarli, l’olio estratto dai semi di lino e di papavero ricopre un ruolo molto importante, soprattutto se si desiderano prodotti naturali. Anche perché entrambi i semi sono ricchi di sostanze nutritive indispensabili sia per l’organismo che per il trattamento dei capelli.

Se ti stai chiedendo come ottenere questo olio, la risposta è molto semplice. Devi farlo tu. Sì, a casa tua. È un gioco da ragazzi, non preoccuparti. Cosa ti serve per produrlo? Soltanto due cose:

  • Semi di lino e semi di papavero

  • Frantoil.

Cos’è Frantoil? Il tuo estrattore di olio da semi oleosi (girasole, sesamo, canapa, chia, zucca e cardo mariano oltre quelli già nominati). Pulito e silenzioso, Frantoil ti permette di estrarre in pochi minuti un olio non ossidato né raffinato che mantiene in sé tutte le sue proprietà nutrizionali. Cosa vuoi di più?

Capelli ricci come trattarli: altri consigli pratici

Quando parliamo di capelli ricci dobbiamo renderci conto che questo tipo di capello è geneticamente determinato. Che vuol dire questo? Semplicemente che le cheratina, proteina filamentosa presente all’interno della fibra capillare, si intreccia tra sé, grazie a piccoli legami, dando vita al capello riccio.

Ricorda che i capelli ricci richiedono manutenzione ma non hanno bisogno di essere pettinati sempre. Quando si passa la spazzola tra i capelli, infatti, il riccio si “rompe”, perdendo così la sua forma. Il consiglio, quindi, è quello di usare un pettine a denti larghi prima di lavarli e sistemarli con le dita solo quando sono asciutti.

Anche l’asciugatura è un passaggio da non tralasciare e da non sottovalutare, importante se si vuole definire bene i capelli ricci. A prescindere dal fatto che possano essere più o meno lunghi, non vi è dubbio che richiedano tempistiche più lunghe a causa della loro conformazione: fusto poroso e diametro spesso. Queste due caratteristiche fanno sì che i capelli tendano ad assorbire più acqua. Il trucco per definirli al meglio è:

  • passare il fon prima alla base del capello (quindi alle radici per intenderci) per poi scendere piano piano fino alle punte
  • asciugarli con un getto d’aria lento
  • far uso di un diffusore per definirli al meglio.

capelli ricci come trattarli fon

Questo in sintesi ciò che devi sapere sui capelli ricci e come trattarli. Ti è piaciuto l’articolo? Speriamo di sì. Seguici sul nostro blog per altri consigli e suggerimenti…

E prima di andare via, dato che ci siamo ti consigliamo anche qualche acconciatura!

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here